Alessandra Ferrara

È nata a Palermo nel 1977. Frequenta un istituto religioso fino all’età di 13 anni, poi si iscrive al liceo classico statale “G. Garibaldi” dove si diploma. Si iscrive in seguito alla facoltà di Scienze Politiche che poi abbandona per iscriversi alla facoltà di Lettere e Filosofia, indirizzo Lettere Moderne, sempre presso l’ateneo di Palermo. Nel frattempo lavora già dal 2000 per una compagnia telefonica e continua a svolgere questo lavoro attualmente. Non consegue la laurea. Si sposa nel 2004, nel 2006 nasce il primo figlio, nel 2008 la seconda.

Coltiva saltuariamente la passione per la letteratura, il teatro e la musica. Studia danza e recitazione a livello amatoriale dall’infanzia fino ad oggi.

Collabora con diversi gruppi social di scrittura creativa (prosa e poesia) sia come utente che come amministratrice. Ha partecipato a qualche concorso di poesia ricevendo alcune proposte di pubblicazione; ha collaborato ad un articolo per la rivista on-line “L’intelligente” sul tema “Poesia, adolescenza e rima”. Le sue poesie “Le cose che avevo”, “Per qualche ora”, “Il mio tempo perso”, “Il vedovo!,August blues” fanno parte dell’antologia “Molti nomi ha l’esilio” di nostra prossima pubblicazione.